Home Notizie da Katon Suzana oggi La storia Amici di Suzana Archivio La missione La missione Padre Marmugi Padre Marmugi Foto storiche Foto storiche Guinea Bissau Guinea Bissau
Padre Spartaco Marmugi, figlio di Emilio e di Giuseppina Viti, nacque a Sovigliana di  Vinci, Firenze, il 6.12.1916. Entró nel seminario del Pime in quel di Lucca quando  era ancora ragazzino. Fu ordinato prete nel 1939 e non poté partire per la missione  perché c’era in ballo la II guerra mondiale. Nel frattempo insegnó nei vari seminari:  filosofia, letteratura italiana, fisica e altro ancora. Nel 1946 fece parte della prima  spedizione dei missionari del PIME nell’allora Guinea Portoghese. Arrivarono a  Pentecoste del 1947. Dal 48 al 52 lavorò in Farim, tra vecchi cristiani, sempre  cercando uno sbocco verso chi ancora non aveva sentito parlare di Vangelo. Il 28  Gennaio del 52, insieme con il p. Luigi Andreoletti di Vilminore, Val di Scalve,  traslocò a Suzana, un villaggio interamente Felup, in zona Felup, dove riaprirono  una missione che aveva funzionato coi Francescani Portoghesi dal 1943 al 1944.  Vi rimase 22 anni, fino alla morte, avvenuta il 28.12.1973.   Si dedicò ai Felupes con fede, amore e intelligenza. Ne imparò la lingua,  insegnando in cambio mille lavori che sapeva fare: pesca, falegnameria, meccanica,  carpenteria, costruzione. A lui si deve l’attuale struttura della Missione di Suzana,  che costruì tra il 1964 e il 1970.   Soprattutto, il p. Spartaco Marmugi è il fondatore della chiesa tra i Felup. Per ben 17  anni camminò pazientemente con loro, cercando continuamente strade per far  passare la Parola, che traduceva in Felup; aspettando che chi accoglieva il  messaggio del Vangelo maturasse in modo da poterlo tradurre in pratica: una scelta  geniale, contrastata da molti, ma che si rivelò vincente. Ancora oggi stiamo  continuando sulle linee tracciate da lui.  L’ultimo anno della sua vita lo dedicò ad aprire un nuovo centro nel villaggio di  Katon. Fu osteggiato in tutti i modi dall’allora autorità coloniale e dovette  interrompere i lavori.  Ora la missione è là, con una comunità cristiana viva, come viva è la memoria di lui  in tutti i nostrivillaggi. 
L'immaginetta dell'Ordinazione a Sacerdote di Padre Spartaco Marmugi che un amico di Sovigliana ha trovato nel messale della mamma.