Home Notizie da Katon Suzana oggi La storia Amici di Suzana Archivio Fratel Renato Fratel Renato Demba Demba Suor Rosa Suor Rosa Ampajigar Ampajigar
Ampajigar
Era un tipo deciso, di quelli che "si buttano". Fu soldato e brillava  per il coraggio. Quando decise di sposarsi, nell'81, incappò in  qualcosa di nuovo: la sua fidanzata si era battezzata in Gambia. Fu  l'amo con cui il Signore lo pescò. Venne per la preparazione al  matrimonio e... si innamorò di Cristo. Chiese di prepararsi al  Battesimo. Non gli sfuggiva una parola. Domandava di tutto.  Divenne uno dei membri più attivi di quella comunità nascente.  Frequentò gli incontri di formazione per animatori di comunità e  aiutanti catechisti e volle andare a dare una mano al gruppo di  Jihunk.  Tutte le settimane buttava via la sua mezza giornata per andare a  fare catechesi, e mi teneva informato. Aveva una grande  attenzione anche per il prete, per me; capiva che si fa fatica ad  essere presenti dappertutto e... ad essere continuamente  bersagliati. Si esponeva in prima persona, proprio come il Demba a  Suzana: a Ehlalab, quando scoppiava qualche bufera contro i cristiani (peraltro  ancora non battezzati a quei tempi), in prima fila c'era sempre lui.   La prima bambina che avevano gli morì, a Novembre dell'85, e furono ghigni da  parte degli avversari. Non si smosse di un centimetro, anche se soffriva molto.   Sennonché... il vino lo tradì, una volta, poi un'altra volta, poi, e fu il colmo, una  sera, ubriaco, picchiò la moglie e dovettero intervenire gli amici per calmarlo... a  suon di botte. Fu uno scandalo e lui ne rimase molto umiliato. D'accordo con la  comunità, lo sospendemmo dal servizio come "catechista" di Jihunk e vi mandammo un altro.   Ne soffrì moltissimo. Implorava che lo aiutassimo a smettere di bere. Suor Maria gli disse che c'erano delle pasticche che potevano aiutarlo,  ma ci voleva il controllo del medico... Non mi lasciò più stare, me le chiedeva continuamente. Gli parlai chiaro, gli dissi che la pasticca più  efficace era dentro di lui, che guardasse in faccia la sua famiglia e Cristo, che lo aveva chiamato ad essere cristiano e anche catechista, che  gli aveva dato anche le doti per essere di aiuto agli altri...   Si diede un chiodo e non bevve più, nemmeno una goccia. Non me lo disse subito, solo dopo qualche mese: voleva essere sicuro di esserci  riuscito. Dopo un bel po', con la comunità tornammo sulla decisione che si era presa nei suoi riguardi e fu di nuovo inviato come catechista a   Jihunk. Quel giorno la bicicletta con cui partì sembrava avesse il motore!   Vennero i primi battesimi di Ehlalab, nel '90, e lui c'era, contento come una pasqua. Vennero i primi battesimi di Jihunk, nel 95 e  lui non stava  più nella pelle: aveva lavorato sodo anche lui per aiutarli a camminare per seguire Gesù!   Il 4 Novembre scorso, 1995, era sabato. Aveva pescato la notte e andò a S. Domingos a vendere il pesce, in bicicletta. Tornando bucò una  ruota. Era con un amico che gli prestò la pompa. Preparò la pezza ed entrò nel bosco a prendere la "colla": il lattice della pianta di "fole",  qualcosa come il caucciù. Inavvertitamente mise il piede su del rovi, le spine lo punsero... e non si accorse che una di quelle punture era di un  serpente che vi si era annidato.   Io ero a Bissau per del lavoro che stavo facendo a servizio della Diocesi. Lo seppi. Tornai subito e arrivai che il funerale era già stato fatto:  c'era gente di tutte le comunità. Andai a Ehlalab per la Messa, parlai con la moglie, vidi i bambini, quattro, e uno in arrivo. E' stato un grosso  colpo per loro e per tutti noi. Si sente che manca, non solo per la sua famiglia, ma anche per noi. Sinceramente mi sono sorpreso più volte,  stando laggiù, a cercare la sua faccia tra i presenti...   Con la comunità di Ehlalab stiamo vicini alla famiglia e la sosteniamo. E intanto preghiamo il Signore che faccia sorgere altri operai per questa  chiesa e che... ce li lasci un po' di più, visto che di lavoro ce n'è tanto. Sarà che non va bene pregare così?  
Patrice Patrice Bunire Bunire Suor Maria Suor Maria Ana Assimatoru Ana Assimatoru Basikuai Basikuai Maddalena Maddalena Anijroken Anijroken PitrikÚ PitrikÚ Ambona Ambona Kutujenio Kutujenio